ATTORI

Colette Roy (nata in Svizzera nel 1969) si è diplomata alla Scuola Teatro Dimitri e lavora in qualità di artista di movimento indipendemente. Nel suo lavoro, l‘accento è messo sull‘espressione del corpo dell‘attore. Inoltre è responsabile del corso di costruzione e recita maschere nella Scuola Teatro Dimitri. Ha studiato da ( Richard Weber, Theater am Geländer, Cechia; Donato Sartori, Italia). Se non lei stessa è in scena coreografa e dirice varie produzioni di teatro e danza. Da alcuni anni collabora con diversi cori e mette pezzi musicali in movimento teatrale e coreografato. Tra l‘altro (St. Nicolas di Benjamin Britten, La barca da Venetia per Padova, Madrigali di Adriano Banchieri, Brundibar di Hans Kràsa). Ha fondato nel 2012 il gruppo “Compagnia Teatro Daruma” che ha come scopo di creare e recitare dei pezzi teatrali. Usando la voce, la parola, maschere, musica e corpo.



 

 

 

Eleonora Savini (attrice/direzione e creazione musicale)

Romana, si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio Santa Cecilia nel 2008, conseguendo successivamente un “Master of Arts in Violin Performance” presso il Conservatorio della Svizzera italiana (Lugano), sotto la guida del M° Carlo Chiarappa. Nel 2016 si diploma presso la Scuola di Musica di Fiesole nel biennio di perfezionamento violinistico sotto la guida del M° Marco Fiorini. Approfondisce anche la pratica del violino barocco, sotto la guida del M° Enrico Onofri.

Nel 2013 frequenta la prestigiosa Aurora Master Class, in Svezia, e per due volte l’Accademia del Lucerne Festival, in Svizzera.

Oltre le numerose attività orchestrali, cameristiche e solistiche, inizia dal 2014 a specializzarsi nel Teatro Musicale destinato al pubblico di giovane età, dai 0 ai 12 anni: il grande successo dello spettacolo di debutto “Heroïca”, produzione del Lucerne Festival e vincitore dello “Junge Ohren Preis 2014”, avvia la sua carriera in tutta Europa. Seguono gli spettacoli: “Goldmädchen” (“Filodoro” in Italia), “Domande” (produzione Teatro Dimitri di Verscio), per oltre cento rappresentazioni nelle più importanti istituzioni concertistiche europee (tra cui Unione Musicale Torino, Grand Théâtre Luxembourg, Philharmonie Luxembourg, Elbphilharmonie Hamburg, Kölner Philharmonie, Wiener Konzerthaus, KKL Luzern, Pierre Boulez Saal Berlin). Ha lavorato come attrice, cantante, violinista e arrangiatrice presso il nuovo spettacolo “Senegalliarde”, che ha avuto la sua première nel settembre 2018 presso Lucerna. Nel 2019, presso lo stesso festival, si esibirà con “Pizz’n’Zip”, nuovo spettacolo rivolto ai bambini dai 3 ai 7 anni di età e ancora in creazione, di cui è anche capo progetto.

Ha collaborato dal 2017 con Musica- Impulscentrum Voor Musiek di Neerpelt (Belgio), e partecipato allo sviluppo dell’ Atelier “Babelut Parcours”, affiancandosi ad un team di esperti nell’ approccio della musica a bambini dai 0 ai 3 anni.

La dimensione teatrale le ha permesso di avvicinarsi ad elementi di danza contemporanea e clownerie, mescolate in modo non convenzionale alle tecniche musicali classiche. Suona il violino come strumento principale in tutte le sue esibizioni, ma anche la tastiera o il pianoforte e canta servendosi talvolta di pedali elettronici come la loop station. Il suo ecletticismo e la sua passione per i più svariati generi musicali (africana, folk, country, rap, progressive rock), l’ hanno spinta alla ricerca nell’ improvvisazione e nell’ arrangiamento, quest’ ultimo nutrito da studi privati in composizione.

Ha esperienza di insegnamento del violino ai bambini dai 6 anni di età, anche in realtà differenti da quella italiana (come diverse scuole panamensi, nell’ anno 2012, in collaborazione con l’ associazione internazionale “Musicfor”) e ha gestito laboratori di approccio alla musica nelle scuole materne italiane, svizzere, belga e lussemburghesi. È allieva del centro Goitre di Torino e insegna musica presso alcune scuole elementari del capoluogo piemontese. Parla correttamente le lingue inglese e francese.                                                                                                   

 

 

 

 

 

Kate Hannah Weinrieb (attrice)

Statunitense, ha ottenuto un Bachelor in teatro e psicologia alla Washington University (St. Louis, Missouri). Negli Stati Uniti ha lavorato come attrice in varie compagnie, inclusa la compagnia franco-americana Theatre de la Jeune Lune, vincitrice del “Tony Award for Regional Theater”. In Europa, ha studiato all’ École Philippe Gaulier (Parigi) e ha seguito numerosi altri laboratori con artisti come Ariane Mnouchkine, Familie Flöz, Marcello Magni, Bruce Myers, e Stephen Mottram.

In Italia, ha partecipato come operatore nel progetto “Teatri dell’Abitare 2008” (dir: Duccio Bellugi-Vannuccini e Olivia Corsini, Théâtre du Soleil). In Svizzera, ha lavorato con Pierre Byland come assistente e ha collaborato con lui alla creazione di “Cadavre Exquis” e “MasterKlass”.  Nel 2009, è entrata nella Compagnia Teatro Dimitri, recitando in “Il Capostazione e La Ballerina” (dir: Dimitri), e “Engagement”. Nel 2015, ha inaugurato una nuova compagnia, I Divorati, creando lo spettacolo “Il Cuore del Mostro”.  Per il Lucerne Festival Young Performance, ha partecipato come attrice nella creazione dello spettacolo “Domande”, un concerto comico-filosofico (co-produzione: Teatro Dimitri) e, da 2016, collabora regolarmente con la Compagnia Teatro Daruma.

Come insegnante di teatro per bambini, a Minneapolis, Minnesota, ha collaborato con il programma acclamato a livello nazionale, “Neighborhood Bridges” del Children’s Theater. Ha poi continuato a insegnare nelle scuole elementari di Torino e adesso in Ticino per il Progetto Bref “Raccontare le migrazioni – teatro e comunicazione interculturale per le scuole” dove era anche coinvolta nella creazione di una metodo che utilizza il teatro per aprire il discorso sulle migrazioni.

Da 2018, è certificata come insegnante del Metodo Feldenkrais.

 

 

 

 

Natalie Luder (scenografo/costumista)

Natalie Luder ha studiato design di gioielleria alla Scuola di arti applicate di Ginevra (HEAD) e alla Gerrit Rietveld Academie di Amsterdam (NL). Influenzata dalla cultura del design olandese, ha un approccio concettuale nel suo lavoro. Sebbene provenga da un passato legato alla gioielleria, non si è mai sentita limitata a rimanere entro i suoi confini, sentendosi libera di creare altri oggetti e utilizzare materiali diversi. È sempre interessata a sovvertire le aspettative e le percezioni comuni con le sue creazioni. Ha partecipato a numerose mostre in Svizzera e all'estero, e i suoi lavori fanno parte di numerose collezioni di musei pubblici e della collezione d'arte federale svizzera. Con il suo progetto multidisciplinare “The Hunters banquet - 125 rabbit dishes” ha vinto il Swiss Design Prize nel 2009. https://natalieluder.ch/de/

 

 

 

 

 

Jean-Martin Moncéro  formatosi all'École romande d'art dramatique di Losanna, Jean-Martin Moncéro, dopo aver lavorato in un primo tempo con diverse compagnie della Svizzera romanda, si è dedicato sempre più alla ricerca di un nuovo metodo di training per l'attore che utilizzasse le tecniche dell'improvvisazione legate all'esplorazione dei cammini della creazione teatrale. Da diversi anni applica i risultati di tale ricerca in una particolare forma di insegnamento, proposta soprattutto nel quadro della formazione alla Scuola Teatro Dimitri, da lui diretta per 10 anni. Uno dei suoi centri d'interesse principali è la regia di creazioni teatrali.

 

 

  

Animationen

Judith Bach

Sara Bocchini

Luisa Braga

Dante Carbini

Alfonso D'Angelo

Angela Ganzoni

Laura Hagemann

Maella Jan

Dave Labanca

Lukas Larcher

Lea Lechler

Chloé Mücke

Julian Mücke

Lianca Pandolfini

Adele Raes

Donia Sbika

Tina Speidel

Kate Hannah Weinrieb

 

 

Musik

Oliviero Giovannoni

Rainer Englert

 

 

 

Licht

Rosario Ilardo

Christoph Siegenthaler

Andrea Valdinocci